IdiomasImprimirHomeFale Conosco Fale Conosco


La Società Regina Virginum è formata da un gruppo femminile di membri degli Araldi del Vangelo, che vivono stabilmente in comunità da più di 10 anni, col fine di svolgere meglio l’attività di evangelizzazione, come risulta nei suoi statuti (art. 1):

“La Società Regina Virginum è una società di vita apostolica, (...) costituita da un gruppo di membri della sezione femminile degli “Araldi del Vangelo” – Associazione Privata Internazionale di Fedeli fondata dal Rev.mo João Scognamiglio Clá Dias, e riconosciuta il 22 febbraio 2001 dal Pontificio Consiglio per i Laici – che desiderano avere una vita fraterna in comune, volendo seguire il Cristo con maggiore libertà e imitarLo più da vicino” (PC 1) per meglio dedicare le proprie vite al servizio della Chiesa.”

Nonostante l’origine del gruppo fosse molto anteriore, è stato nel 1996 che alcune decine di ragazze hanno dato i passi decisivi per la costituzione di un istituto di perfezione, con la volontà espressa di conservare la verginità, per amor di Gesù, vivendo in comunità.

Sotto la guida costante del Monsignor João Scognamiglio Clá Dias (all’epoca laico) è stata strutturata la vita comunitaria, e sono state elette le superiore per le varie case. Tutte le ragazze hanno deliberatamente assunto l’impegno di seguire, con gli adattamenti dovuti, la Regola di Vita della sezione maschile degli Araldi del Vangelo. Ciò è espresso negli statuti in questa maniera: “La Società nasce come espressione del carisma degli ‘Araldi del Vangelo”, applicato alle specificità della vita femminile consacrata, manifestando la volontà di lavorare in comunione con i metodi e le mete della riferita Associazione, impegnandosi in particolar modo a manifestare le caratteristiche proprie della verginità e della condizione femminile nel mondo secolarizzato (MD 10,20), e “nell’essere, tramite la propria dedizione vissuta in plenitudine e con allegria, un segno della tenerezza di Dio nei confronti del genere umano e una testimonianza particolare del mistero della Chiesa, che è vergine, sposa e madre (VC 57).”

Nel Natale del 1998 erano già 12 le case in cui si praticava questa forma di vita, sia in Brasile, che in Colombia, in Canada e in Guatemala.

Il 15 agosto 2002, durante la Messa solenne celebrata nella chiesa di Nostra Signora del Brasile, a San Paolo, 19 ragazze ricevevano dal Monsignor João Clá l’abito degli Araldi del Vangelo. In questa stessa occasione hanno rinnovato la propria consacrazione dell’amore a Gesù, attraverso le mani di Maria, secondo il metodo di San Luigi Grignion da Montfort.

Il 25 dicembre 2005, il vescovo diocesano di Campo Lindo (Brasile), D. Emilio Pignoli, erigeva la Società Regina Virginum, come Associazione Pubblica, con l’obiettivo di farla diventare una Società di Vita Apostolica. La sua finalità, ricavata lungo decenni di esperienza di vita comunitaria, era così espressa nelle Costituzioni:

“Ispirandosi alla luminosa dottrina del Concilio Vaticano II, la Società ha come finalità collaborare con la missione della Chiesa di ‘impregnare e perfezionare l’ordine temporale con lo spirito del Vangelo’ (AA 5), ‘utilizzando un linguaggio che il mondo possa capire’ (ET 9),particolarmente attraverso la manifestazione chiara e attraente del bello – splendore di verità e di bontà – aiutando l’umanità a esprimere la sacralità di ogni creatura, e in particolar modo di ogni uomo, quale riflessi visibili del Dio invisibile (Rom 1, 20), con l’ardente desiderio di vedere realizzata la richiesta che la Chiesa, per mezzo di Gesù Cristo, ripete da venti secoli: ‘Adveniat regnum tuum!’ Secondo afferma il Fondatore, è necessario‘fare sì che l’umanità arrivi alla plenitudine di quelli che sono gli effetti del Sangue Preziosissimo di Nostro Signore Gesù Cristo’ (9/10/2000), attraverso una ‘trasformazione dei costumi, dei pensieri e delle coscienze’ (ET 52). Prima manifestazione di ciò sia la testimonianza della nostra propria vita consacrata, la quale ‘rende visibili le meraviglie che Dio realizza nella fragile umanità delle persone consacrate (VC 20). Successivamente, la ricerca della bellezza del Creatore ‘nell’immagine divina deformata nei visi di tanti fratelli e sorelle’ (VC 75), umiliati, angosciati, stanchi dall’influenza della ‘cultura contemporanea, tante volte così secolarizzata e , nonostante ciò, sensibile al linguaggio dei segni’ (VC 25).”

Il 25 dicembre 2006, dopo una consutazione canonica alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e Società di Vita Apostolica, Regina Virginum è stata eretta come Società di Vita Apostolica di Diritto Diocesano, dal proprio vescovo di Campo Lindo, D. Emílio Pignoli.







Rua Fernando Prestes de Albuquerque 1000 - Jardim Santa Inês - Caieiras - SP - Brasile - (55 xx 11) 4485-3399 - Email: [email protected]

Copyright Araldi del Vangelo 2007. Tutti i diritti riservati.